Si allarga la SCO

- di Andrew Spannaus -

Anche il Pakistan si appresta a diventare membro permanente della Shanghai Cooperation Organization. Dopo una procedura durata molti anni l’adesione è stata confermata dal Presidente russo Vladimir Putin al vertice di Ufa (Russia) all’inizio di luglio. Insieme al Pakistan entrerà l’India, mentre altri paesi – compresi l’Iran e l’Afghanistan – saranno aggiunti come partner per il dialogo.

La SCO è nata come meccanismo per risolvere le dispute sui confini tra i paesi che si affacciano sull’Asia Centrale, ma negli anni è stata vista come una sorte di contrappeso all’espansione della Nato. Già nel 2005 cominciò a chiedere a Washington di fissare tempi precisi per il ritiro delle truppe occidentali dalla regione.

Ora con l’aumento delle tensioni con la Russia intorno alla questione ucraina, e potenzialmente con la Cina per via delle dispute territoriali nel Mar Cinese Meridionale, la vecchia idea di un “triangolo strategico” Russia-Cina-India che inglobi gli altri paesi dell’area eurasiatica sembra più concreta. Da parte loro i componenti della SCO parlano di concentrarsi sull’aumento della cooperazione economica e sulla necessità di combattere i gruppi estremisti che destabilizzano la regione.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie