La Uefa Conference League esposta all’Olimpico

Il tour dello Stadio si arricchisce di un nuovo trofeo. La Uefa Conference League, vinta dalla Roma lo scorso maggio in finale contro il Feyernoord, fa tappa all’Olimpico, dove verrà esposta fino al 22 luglio e potrà essere ammirata da tutti i visitatori. “Qualche mese fa abbiamo inaugurato il tour dello Stadio, aprendo le porte dell’impianto ai cittadini, ai turisti, alle famiglie e agli studenti delle scuole. Oggi il tour – ha detto Vito Cozzoli, presidente e ad di Sport e Salute -, che già vanta cimeli storici e prestigiosi, si arricchisce di una coppa, la Uefa Conference League, un trofeo europeo importante per il club e strategico per la città di Roma e per l’Italia. Poter esporre la coppa qui all’Olimpico è motivo di gioia e grande soddisfazione per noi”. “Volevo ringraziare il presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli, per questa iniziativa. Ricordo quando ad ottobre abbiamo aperto il tour dello Stadio, ero presente. Oggi è bello portarci la coppa. La Roma avrebbe voluto portare la coppa nelle case di tutti i tifosi, ma chiaramente non è possibile. L’abbiamo portata in quella che ad oggi è la nostra casa e in cui ci troviamo molto bene e la nostra famiglia siete tutti voi – ha dichiarato Pietro Berardi, Ceo dell’AS Roma -. Credo che Mourinho sia stato illuminante a dire che i nostri tifosi sono la nostra famiglia, questa la consideriamo la casa. Le partite che hanno portato alla finale di Tirana sono state molto emozionanti, ricordo il quarto di finale con il Bodo/Glimt o la semifinale con il Leicester. Sono orgogliosi di dirvi che un tifoso su due aveva meno di 25 anni, contro il Bodo/Glimt. Siamo una famiglia allargata, che viene in una casa in cui si trova bene e che vuole vivere emozioni come quelle vissute. Era d’obbligo che la coppa fosse esposta qui, stiamo lavorando per far sì che vengano non solo i tifosi della Roma a fare il tour. Siamo contenti che la coppa verrà esposta fino al 22 luglio, proprio per la data storica. Questo è importante per far capire che la Roma ci tiene al legame con la città”. All’evento erano presenti anche Diego Nepi Molineris, direttore generale di Sport e Salute, e Alessandro Onorato, assessore allo sport, grandi eventi, turismo e moda di Roma Capitale.

Articolo Ufficio Stampa Sport e Salute