Under 21, Italia – Svezia 4-1

La Gallery Fotografica

L’Italia U21 del CT Paolo Nicolato, già matematicamente qualificata agli Europei come prima del girone e con tanto turnover, continua a vincere e convincere, demolendo la Svezia per 4-1 all’Arena Garibaldi di Pisa, nell’ultima partita del girone, “vendicando” così il 3-0 scandinavo dell’andata. Protagonisti del match un super Raspadori, autore di una doppietta e Zappa, una vera e propria spina nel fianco per la difesa svedese.



Azzurri che partono subito forte passando in vantaggio al 27′ con il gol dell’esordiente Youssef Maleh, il 22enne Italo-Marocchino con un passato nelle giovanili del Cesena e quest’anno in forza al Venezia, sfrutta al meglio il suggerimento di Sala, l’esterno fa sponda di testa dopo un ottimo cambio di gioco e trova il numero 14 azzurro sul vertice alto sinistro dell’area di rigore. Maleh lascia rimbalzare il pallone, si gira e colpisce di sinistro senza pensarci due volte, incastonando il pallone sul palo lungo e realizzando un gol meraviglioso.


La Svezia accusa il colpo e l’Italia continua ad attaccare e a creare occasioni da gioco fino al 43′, minuto in cui gli svedesi si rendono pericolosi per la prima volta in zona offensiva: Bengtsson si trova a tu per tu con Cerofolini che riesce però a neutralizzare l’occasione da gol con due super-parate in uscita bassa, blindando il risultato del primo tempo che si conclude, dopo due minuti di recupero sull’1 a 0.


Ad inizio secondo tempo si accende finalmente il match. Raspadori, dopo appena due minuti sigla il gol del raddoppio con un’azione personale. L’attaccante del Sassuolo arriva al limite dell’area di rigore e con l’interno del piede destro piazza il pallone vicino all’incrocio dei pali, Dahlberg può solo raccogliere il pallone nel sacco. La reazione svedese stavolta è immediata e riesce ad accorciare momentaneamente le distanze dopo appena due minuti. Bejimo mette il pallone al centro, Cuomo prova a liberare l’area, ma il pallone arriva sui piedi di Karlsson che, con un destro dal limite, lo spedisce alle spalle di Cerofolini.


Al 61′ gli azzurrini tornano avanti di due e chiudono virtualmente il match. Azione che si sviluppa sull’asse Raspadori-Scamacca, quest’ultimo con il tacco libera il compagno di reparto che a tu per tu con il portiere Dahlberg non può sbagliare, 3 a 1 e doppietta personale per Raspadori.


La Svezia si riversa in attacco alla ricerca di una vittoria in rimonta che potrebbe valere la qualificazione europea, ma l’Italia in ripartenza non perdona. Azione personale di Zappa sulla destra al 67′, il terzino del Cagliari serve in profondità Scamacca che si trova indisturbato in area di rigore e sigla il gol del 4 a 1 con un rasoterra chirurgico.


L’Italia, sicura del risultato costruito, riesce a controllare ed addormentare il match fino al triplice fischio finale, che arriva dopo tre minuti di recupero.
Italia che quindi consolida il primo posto nel girone e si qualifica, con chiari obiettivi di successo, ai prossimi Europei U21 che si disputeranno dal 24 marzo al 6 giugno 2021 in Slovenia e Ungheria.

Di Matteo Sansoni

Foto di Domenico Cippitelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *