Lorenzo Savadori stravince in Superbike a Vallelunga

Lorenzo Savadori stravince in Superbike a Vallelunga

Campagnano (Italia), 19 Ottobre 2020 – Ultime gare del Campionato Italiano Velocità 2020 a Vallelunga per Nuova M2 Racing, con Lorenzo Savadori stravince anche in gara due Superbike staccando il primo inseguitore di oltre venti secondi in sella alla sua aprilia RSV4 1100 Factory. Il cesenate, dopo aver conquistato il titolo tricolore 2020, ottiene il massimo nel weekend in cui viene incoronato campione Superbike conquistando pole position, vittoria in gara uno, vittoria in gara due e record della pista con il tempo di 1’36.084.

Gare impegnative per Flavio Ferroni che nel corso di tutto il weekend lavora con il team per puntare alla parte alta della classifica. In qualifica ottiene la terza fila e allo start di gara uno recupera subito qualche posizione entrando nella lotta per il podio già a metà gara. Per arrivare con buone chances di vittoria in gara due deve stare davanti al diretto avversario ma sfortunatamente scivola al tornantino nel tentativo di agganciarlo quando è terzo, recupera e chiude quattordicesimo. In gara due riprova l’assalto al campionato ma con la classifica così corta l’esito della prima gara ha compromesso ogni velleità di vittoria. Chiude in quinta posizione una gara solida che lo porta al quinto posto assoluto in classifica generale.

High side per Eddi La Marra venerdì nel corso della prima qualifica che gli ha procurato due fratture al piede sinistro. Il pilota di Ferentino ha provato a proseguire nel weekend di gara ma il dolore non gli ha consentito di concludere la prima gara nel National Trophy 1000 rinunciando poi alla seconda gara.

Una stagione memorabile quella di Nuova M2 Racing che conquista per la prima volta il titolo piloti in superbike con Lorenzo Savadori, vince il titolo team e porta Aprilia in cima alla classifica dedicata alle case costruttrici. Un ruolino di marcia impressionante quello di Lorenzo Savadori che, aiutato dai tecnici Nuova M2 Racing, vince sei gare su otto a cui aggiunge due secondi posti. 191 punti totali con il primo inseguitore staccato di 81 lunghezze.

Lorenzo Savadori 32 – CIV SBK: “È stato sicuramente un weekend bellissimo. Sono felicissimo perché abbiamo raggiunto l’obiettivo di vincere il campionato italiano Superbike, prima volta per me, per Aprilia e anche per Nuova M2 Racing che non smetterò mai di ringraziare per tutto il lavoro che hanno fatto. Voglio ringraziare anche la mia famiglia, i miei sponsor e tutte le persone che mi hanno aiutato. Sono troppo felice, è davvero bellissimo”.

Flavio Ferroni 33 – National Trophy 1000: “Il weekend di Vallelunga non è stato un granché. A causa del meteo abbiamo girato poco, nella prima qualifica ho avuto un problema e in qualifica due sono caduto. Partendo settimo sono riuscito a recuperare bene in gara uno ma a due giri dalla fine ho fatto una scivolata inaspettata al tornantino. Potevo accontentarmi del terzo posto ma abbiamo perso tutte le speranze per il titolo. Domenica dopo la partenza c’era molto traffico nelle prime curve, poi la caduta di un pilota nel gruppetto di testa ha avvantaggiato chi era davanti e ho perso il contatto con il leader chiudendo quinto. Mi dispiace molto finire il campionato quinto assoluto perché abbiamo dimostrato di essere veloci in tutte le piste ma la sfortuna è sempre stata presente e ci resta l’amaro in bocca. Adesso è tempo di pensare al prossimo anno. Ringrazio il team che ha sempre lavorato molto bene, la mia famiglia e tutte le persone che mi danno una mano”.

Eddi La Marra 47 – National Trophy 1000: “Purtroppo venerdì mi sono fatto male in qualifica uno, andavo forte e a causa di una grandissima botta mi sono rotto in due punti il piede sinistro. Ho provato a continuare ma già nella gara del National Trophy di sabato è andata male perché mi sono dovuto ritirare a causa del dolore. Finisce così una stagione difficile, adesso è tempo per cominciare a lavorare alla prossima stagione. Ringrazio tutto il team Nuova M2 Racing che lavora sempre tanto per mettermi in condizioni di dare il meglio e tutti gli sponsor che mi danno una mano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *