Canoa slalom, si assegnano i titoli italiani ad Ivrea con lo sguardo a Praga

Canoa slalom, si assegnano i titoli italiani ad Ivrea con lo sguardo a Praga

Si riaccendono i riflettori sulla Dora Baltea e sullo stadio della canoa di Ivrea dove, tra sabato 5 e domenica 6 settembre, torneranno a sfidarsi tra onde e paline i big dell’acqua mossa per l’assegnazione dei titoli italiani assoluti 2020 di canoa slalom ed extreme slalom.

Si parte sabato con la gara nazionale valida come selezione per la nazionale Junior in vista di una eventuale partecipazione all’Europeo di categoria in programma dal 1 al 4 ottobre a Cracovia. La formula di gara sarà quella canonica con due manche, una al mattino e una al pomeriggio, che definiranno poi la classifica aggregata finale.

Domenica toccherà al Campionato Italiano di massima categoria che assegnerà i titoli tricolore nel  K1 e C1 maschile e femminile, C2 maschile e C2 misto. L’evento si concluderà nel primo pomeriggio con le prove a squadre e con le finalissime di extreme slalom.

Un fine settimana importante per la canoa nazionale con due competizioni di alto livello sia per gli atleti di massima categoria che per gli under 18, con la Direzione Tecnica guidata da Daniele Molmenti ed Ettore Ivaldi chiamata ad effettuare importanti valutazioni circa lo stato di forma degli azzurri per definire le squadre azzurre che affronteranno le gare internazionali rimaste in programma. 

Tutti i migliori giovani atleti, dalla fine lockdown, si sono spostati ad Ivrea per prepararsi al meglio in vista del primo vero banco di prova del 2020, apripista della breve stagione internazionale che, salvo peggioramenti della situazione epidemiologica, si svolgerà tra Praga (18 – 20 settembre, Campionati Europei Senior) e Cracovia (1-4 ottobre, Campionati Europei J/U23).

“Gli atleti sono in gran fermento e con tanta voglia di competere e sentire l’agonismo anche in questa stagione particolarmente strana e non facile. Le condizioni meteo e d’acqua sono ottimali, e anche in assenza di pubblico vedremo alta qualità e spettacolo”, ha commentato il DT Daniele Molmenti.

“Dopo questa gara sarà completata anche la rosa di azzurri che prenderanno parte ai Campionati Europei Senior in programma a Praga, che si aggiungeranno a Stefanie Horn, Giovanni De Gennaro e Marta Bertoncelli, già qualificati di diritto per aver ottenuto il pass olimpico”, ha proseguito il DT Ettore Ivaldi.

La manifestazione, organizzata nel rispetto dei Protocolli di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19, si svolgerà a porte chiuse e lungo il canale saranno ammessi solo gli “addetti ai lavori”.

I BIG IN GARA

Ad iscrizioni ultimate si contano più di cento atleti, a cui si aggiungono circa venti svizzeri che parteciperanno fuori gara. Nel K1 maschile occhi puntati sui big Giovanni de Gennaro (CS Carabinieri) e Marcello Beda (CC Bologna), facendo attenzione alle giovani promesse in cerca di successo come Jakob Weger (GS Marina Militare), Marco Vianello (CS Carabinieri) e Davide Ghisetti (Ivrea CC). Non prenderà il via il campione in carica Zeno Ivaldi (GS Marina Militare) per un infortunio alla schiena avvenuto lunedì durante l’allenamento. Dopo aver sentito il parere dello staff medico si è deciso di non far gareggiare l’azzurro per non rischiare. Nella canadese monoposto maschile si preannuncia la lotta tra Roberto Colazingari (CS Carabinieri), Raffaello Ivaldi e Stefano Cipressi (GS Marina Militare), chiamati a riconfermarsi al vertice. Al femminile favorita nel K1, la fuoriclasse Stefanie Horn, mentre nel C1 la competizione vedrà lo scontro aperto tra Marta Bertoncelli, Elena Borghi (CC Carabinieri), Chiara Sabattini (GS Fiamme Azzurre) e le giovanissime Elena Micozzi (Canoanium Subiaco) e Cecilia Panato (CC Pescantina). Nel C2 mix la lotta al titolo vede favorita la coppia dei fratelli iridati Elena e Flavio Micozzi (CC Subiaco).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *