76° Open d’Italia – Voce ai protagonisti

Roma, 9 Ottobre 2019

Questa mattina in conferenza stampa, si sono presentati i protagonisti dei 76° Open d’Italia, che avranno luogo dal 10 al 13 Ottobre presso il Golf Club dell’Olgiata.
Andrea Pavan dichiara di essere contento di giocare dove è cresciuto golfisticamente, per Renato Paratore giocare in casa di fronte a tantissimi tifosi sarà una sensazione bellissima,Guido Migliozzi è pronto ad affrontare gli Open con grinta e determinazione.

L’obiettivo di Francesco Molinari è diventare il primo italiano a vincere tre Open d’Italia. Fisicamente e mentalmnete sono in buone condizioni. Recentemente mi sono espresso a livelli soddisfacenti, anche se con qualche imperfezione. Ho buone sensazioni e spero di partire con il piede giusto”. Alla vigilia della 76ª edizione della massima rassegna nazionale Francesco Molinari, l’uomo più atteso del quinto appuntamento 2019 delle Rolex Series European Tour, non ha nascosto la voglia di realizzare il record di successi italiani nel torneo. “In Giappone – ha spiegato – punto a una medaglia. Mentre nel Wisconsin vorrei recitare un ruolo da protagonista”. In attesa dell’edizione italiana della sfida Europa-Usa in programma al Marco Simone Golf Country Club dal 30 settembre al 2 ottobre.

Justin Rose, numero cinque mondiale, torna all’Olgiata dopo 17 anni. “Ero agli inizi della carriera quando venni la prima volta a disputare l’Open d’Italia. Ero con Ian Poulter, che vinse, e ora siamo ancora qui di nuovo insieme. Naturalmente Rose non nasconde di voler puntare al titolo, ma vede Francesco Molinari come avversario da temere. “Un amico e un campione che vincendo la Ryder Cup 2018 e l’Open Championship si è affermato a livelli mondiali. E’ un grande giocatore. Già medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016, Rose punta al bis a Tokyo 2020.

“Sono entusiasta di essere qui” dice l’irlandese Shane Lowry, vincitore dell’Open Championship, il major che nel 2018 aveva visto trionfare Francesco Molinari. “L’Open d’Italia è evento sempre più importante nel calendario dell’European Tour e quindi darò il meglio per procurarmi l’occasione favorevole nel fine settimana. Sono contento di giocare nei primi due giri con Francesco. Ci sarà al seguito tanta gente e sarà sicuramente eccitante. Sono particolarmente legato all’Italia dove sono venuto in viaggio di nozze. Inoltre siamo a Roma e così la sera farò anche il turista”.

Paul Casey si è preso una pausa prima di giungere a Roma. “Sono tornato negli Stati Uniti, dove abito, per riposarmi. La stagione è stata lunga e alla mia età occorre prendersi dei momenti di riposo e poi tornare motivati a giocare. E’ la prima volta che gioco in Italia, ma conosco Roma, dove sono venuto in vacanza, una città che adoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *