Roma e Inter non si fanno male. All’Olimpico finisce 2 a 2

Un punto per uno non accontenta nessuno… Finisce con un pareggio il big match della 14a giornata di Serie A, con Roma e Inter che, all’Olimpico, danno vita ad uno spettacolare 2-2

Una gara giocata su buoni ritmi, sopratutto dai giallorossi che, nel primo tempo, controllano il possesso del pallone e vanno vicini al gol prima con un palo colpito da Florenzi. Ma l’azione chiave del match arriva intorno al 35 quando Zaniolo, nell’area interista, cade a terra dopo un contatto con D’Ambrosio. La Roma chiede il rigore ma l’arbitro Rocchi, con l’aiuto del VAR, lascia correre tra le proteste dei giallorossi. Non passa neanche un minuto e per la Roma arriva la “doccia fredda”, con l’Inter che trova il vantaggio con l’ex biancoceleste Keita Balde. Si va quindi al riposo con l’Inter in vantaggio 1-0.

Nella ripresa bastano 6 minuti alla Roma per trovare il pari con un tiro di Under, prima che Icardi, di testa su calcio d’angolo, porti in vantaggio l’Inter. Azione ancora da VAR al 74′ quando l’arbitro prima non vede un fallo di mani in area di Brozovic, per poi tornare sulla propria decisione, consultare le immagini, e concedere il penalty ai giallorossi, con Kolarov che batte imparabilmente per il 2-2. Sul finale proteste nerazzurre per un fallo di Manolas in area su Icarci, ma Rocchi lascia correre e la sfida finisce sul definitivo 2-2.

La Gallery Fotografica: https://www.flickr.com/photos/sportreportermag/albums/72157674155809997

 

Eusebio Di Francesco and Luciano Spalletti
Nicol˜ Zaniolo versus Danilo D’Ambrosio
Patrick Schick
Mauro Icardi celebrating his gol

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *