WorldSBK test a Portimao: buone sensazioni per il Barni Racing Team 

Si sono conclusi sul circuito di Portimao, in Portogallo, due giorni di test molto impegnativi per il Barni Racing Team e per il pilota della squadra bergamasca Xavi Forés.

Lo spagnolo ha testato sulla Ducati Panigale R diversi tipi di assetto e diverse tipologie di gomme in vista della ripresa del campionato mondiale MOTUL FIM Superbike proprio su questo circuito  dal 14 al 16 settembre per il round 10.

Nella prima giornata la squadra capitanata da Marco Barnabò ha effettuato una comparazione fra la moto utilizzata questo inverno e quella con cui ha corso l’ultima gara a Misano. Riuscendo a tenere un buon passo senza forzare, Forés ha fatto segnare il suo miglior crono in 1’42.856. Il tempo, siglato al mattino, gli ha fruttato la seconda posizione generale alla fine della giornata, a mezzo secondo dal leader Melandri. Nel pomeriggio le temperature molto alte, 35° gradi nell’aria e altre 55° sull’asfalto hanno reso la situazione molto più complicata per tutti i piloti e i tempi si sono alzati.

La stessa situazione meteorologica si è ripetuta nel secondo giorno: Forés ha quindi concentrato la sua attività e abbassato il suo miglior tempo al mattino, fermando il cronometro sull’ 1’42.709.

Anche a causa di un fastidioso problema fisico al collo, lo spagnolo ha poi preferito rallentare l’attività man mano che la temperatura andava alzandosi .

Il pilota del Barni Racing team ha terminato i test con la sesta posizione assoluta e con 96 giri completati.

Alla fine di questa due giorni sia il principal manager Marco Barnabò che il pilota Xavi Forés si sono dichiarati soddisfatti per il lavoro fatto sia sull’assetto che sulle gomme.

Adesso il Barni Racing team è pronto ad affrontare le ultime quattro gare della stagione. Tra due settimane il WorldSBK correrà qui a Portimao, poi sarà il turno di Magny Cours, in Francia (28-30 settembre). A Ottobre il circus sbarcherà per la prima volta in Argentina sul nuovissimo tracciato di Villicum (12-14 Ottobre). Gran finale sotto le luci del Qatar (25-27 Ottobre).

Marco Barnabò, Principal Manager

«Abbiamo lavorato bene entrambi i giorni provando sia diverse misure di gomme che differenti soluzioni di ciclistica. Per le coperture ci siamo indirizzati verso quelle più grandi sia all’anteriore che al posteriore, mentre per quanto riguarda l’assetto crediamo di aver trovato una buona base da cui ripartire tra due settimane per la gara. Ci manca ancora qualcosa nel giro veloce perchè non riusciamo a sfruttare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *