Ad Imola Agostino Santoro firma la terza vittoria stagionale

Nel weekend appena trascorso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola ha ospitato il quarto round del Trofeo Yamaha R1 Cup, il monomarca più veloce e spettacolare d’Italia inserito nel programma di gare del CIV, il Campionato Italiano Velocità.

Lungo i 4936 metri del tracciato bolognese il vero mattatore del fine settimana è stato Agostino Santoro, autore di una prova maiuscola che ha permesso al campano di conquistare bottino pieno: pole position, giro più veloce e vittoria. Ottenuta la partenza al palo al termine di due tiratissime sessioni di qualifica, il pilota del Biblion Motoxracing Trophy Team ha posto il sigillo sulla gara con relativa facilità, tagliando il traguardo con circa cinque secondi di vantaggio su Armando Pontone. Il pilota di Cassino ha disputato un weekend di altissimo livello, nonostante le non perfette condizioni fisiche abbiano impedito al portacolori del team FM Moto Racing di lottare per la vittoria.

A riprova del prestigio e della visibilità offerta dal Trofeo della Casa di Iwata, i due protagonisti della prova di Imola si ritroveranno in pista sul Misano World Circuit, il prossimo 8 luglio, quando sia Agostino Santoro che Armando Pontone scenderanno in pista in qualità di wildcard nella Superstock 1000 European Championship, la serie continentale che si disputa nei weekend di gara del World Superbike.

Ad Imola il terzo posto è andato nelle mani dell’ex Campione Italiano Superstock600 Andrea Boscoscuro, al quarto piazzamento a podio in altrettante gare, un risultato che consente al pilota di Schio di salire in seconda posizione nella classifica generale con 78 punti, a 34 lunghezze dal leader Santoro.

In chiave campionato la corsa al titolo di Rudy Oliva ha subito una brusca frenata: persa la pole per appena 38 millesimi, il pugliese, vincitore del primo round di Misano, è scivolato senza conseguenze poco prima di metà gara, retrocedendo in terza posizione nella graduatoria generale con 72 punti.

Ai piedi del podio hanno concluso Roberto Farinelli, autore di un eccellente avvio di gara, ed Alessio Toffanin, che ha così completato la top5.

Grande spettacolo anche nelle posizioni di rincalzo grazie alla speciale classifica denominata “Time 103%”, stabilita in base al tempo della pole position: la vittoria è andata a Riccardo Chiesura che ha preceduto la “lady” Letizia Marchetti, ottava assoluta, e la wildcard Francesco Bernoni.

Agostino Santoro – 1° classificato

“Sono molto contento del risultato ottenuto. Ho effettuato una buona partenza e sono riuscito ad imporre il mio ritmo fino al traguardo. Imola per me è da sempre una pista speciale dove riesco ad esprimermi al meglio. Ringrazio sia il Team, che anche in questo weekend ha lavorato benissimo, che la mia famiglia per il supporto. Ora attendo con impazienza la tappa di Misano dell’Europeo Superstock 1000”.

Armando Pontone – 2° classificato

“Sono contentissimo per questo podio perché la prima parte di stagione è stata complicata da un problema fisico alle braccia. Ho disputato una gara d’attacco ma un piccolo errore nell’ultima variante mi ha fatto capire che non avrei potuto raggiungere Santoro. Ringrazio la mia squadra e tutto lo staff di fisioterapisti e preparatori che mi stanno seguendo: senza di loro non avrei potuto correre”.

Andrea Boscoscuro – 3° classificato

“Il risultato in chiave campionato è positivo. Imola non è mai stata una pista facile, non mi sono mai trovato a mio agio. Ora il trofeo si sposta su su tre circuiti che storicamente sono a me più congeniali, quindi sono fiducioso per il finale di stagione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *