Calcio: annullato il bando Mediapro. Diritti tv nel caos totale

Il tribunale di Milano ha sospeso la vendita dei Diritti Tv per il triennio 2018-2021, dopo aver accolto l’istanza presentata da Sky il 16 aprile. Nei mesi scorsi Mediapro aveva ottenuto l’assegnazione dei diritti tv con un’offerta di 1miliardo e 50 milioni di euro, cifra che é di mille euro superiore alle richieste minime della Lega Serie A.

 Sky ha dunque chiesto alla Lega di non considerare valida l’offerta presentata dalla società spagnola. “Mediapro ha a disposizione 15 giorni per fare ricorso in quanto il bando è da rifare perché viola i principi della normativa Antitrust”. Questo é quanto ha stabilito il giudice Claudio Marangoni spiegando che in un mercato fortemente regolamentato e di fatto con un monopolista, la legislazione Antitrust cerca di impedire che questo potere si riverberi a valle, in questo senso i pacchetti preconfezionati con ampia durata messi a punto dagli spagnoli di Mediapro potrebbero inibire la libertà degli altri operatori ‘costretti’ a pagare di più per dei servizi diritti tv.

Quindi la televisione satellitare di Murdoch ha vinto la prima battaglia in tribunale, e adesso cosa succederà? Ad essere nei guai non è soltanto la società spagnola, ma anche la stessa Serie A e, di rimando, tutti i telespettatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *