Basket: la Leonis perde ma conquista la salvezza diretta, Agrigento ai paly-off

Sconfitta indolore per l’Eurobasket Roma. Nell’ultima giornata della Regular Season della Serie A2, per i ragazzi del coach Andrea Turchetto, non bastano i 41 punti messi a segno da Sims, ed escono sconfitti con il risultato di 81-86.  La sconfitta tuttavia non toglie l’aritmetica certezza della permanenza in Serie A2 alla squadra capitolina. Vola invece ai play-off Agrigento, che per il terzo anno consecutivo affronterà Bologna. 

Non ci sono stati stravolgimenti dunque, nella parte bassa della classifica. Il verdetto fornito da quest’ ultima giornata era ampiamente pronosticabile. I 52 punti di differenza nel compiuto generale dei canestri, tra la Leonis e la Virtus Roma, lasciavano ampiamente intendere questo finale. Sul campo del Latina, i giallorossi di Bucchi, inoltre, non hanno neanche lontanamente dato l’idea di poter centrare l’impresa, uscendo dal Palabianchini vittime di una vera e propria imbarcata, 87-54 il risultato finale. 

La cronaca: Buon avvio per la squadra di casa. La Leonis infatti parte determinata e dopo poco più di due minuti conduce con il risultato di 8-2. Dopo un paio di minuti di stallo, Simone Pierich commette il suo primo fallo del match e mette nelle mani di Cannon la possibilità di accorciare. Il numero 5 di Agrigento realizza solo un tiro libero su 2, prima che la Leonis allunghi nuovamente sul 10-3. Agrigento non riesce ad andare a canestro e sembra parecchio bloccata in fase offensiva, Ciani è costretto a chiamare il time-out. Alla ripresa Williams riesce ad accorciare di poco le distanze grazie ad un canestro da due punti. Simis fa tutto bene nell’azione successiva. Recupera palla in un contrasto con Williams e si invola verso l’area, al momento del tiro però viene disturbato e sbaglia da sotto canestro, conquista comunque due tiri liberi, che una volta realizzati entrambi, porteranno il risultato sul 17-7. Bonessa perde l’occasione di allungare ulteriormente e nel finale della prima frazione Agrigento concretizza un paio di buone azioni costruite, riducendo lo svantaggio. Primo quarto che si conclude sul 17-14.

Ottima imbucata di Simis nella prima azione del secondo quarto. Poi sempre l’americano con il 16 sulle spalle penetra nell’area avversaria, mettendo a segno 2 punti e realizzando un tiro libero. Adesso la partita si gioca punto a punto, Guariglia da 3 punti accorcia per Agrigento, poi ancora Simis per la squadra di casa e Williams per gli ospiti. Il risultato comincia a gonfiarsi e si porta sul 24-19. Sims trova la decima segnatura in un secondo quarto che lo ha visto protagonista indiscusso. Pierich da tre punti porta la Leonis a +11 sugli avversari. Il risultato è 30-19 a 6 minuti dal termine del primo tempo. Agrigento, dopo una leggera ripresa, sembra essere nuovamente in confusione, Ciani è agitato a bordo campo ed è costretto a chiamare un altro Time-Out. Nel finale del primo tempo Agrigento comincia a costruire la propria rimonta. Williams, nei minuti conclusivi, accorcia le distanze e porta il risultato sul 40-37.

Il secondo tempo inzia sulla stessa lunghezza d’onda del finale della prima frazione. Agrigento sembra essere rientrata definitivamente in partita e le due squadre giocano punto a punto, con la Leonis che mantiene un piccolo margine fino al 0-5 parziale che vale il primo vantaggio per i Siciliani (41-42). La squadra di Ciani poi allunga sul +5 con Williams e Ambrosin. Il Time-Out è d’obbligo per Turchetto. Ci pensa ancora il solito Sims, rientrato al posto di Brkic a non far prendere il largo agli avversari con una splendida tripla. Adesso il futuro della gara sembra davvero incerto, le due squadre giocano a viso aperto e concretizzano molte delle azioni offensive prodotte. La tripla di Ambrosin segna la prima vera fuga per Agrigento che porta a +8 gli ospiti sul 46-54. La differenza, probabilmente, la stanno facendo le diverse motivazioni delle due squadre. Per la Leonis, con il -20 della Virtus sul campo del Latina, questo match assume le sembianze di un’amichevole. I siciliani sono invece in piena lotta play-off. Il terzo quarto si conclude sul 57-65.

L’ultimo quarto inizia con una bella imbucata di Venuto che si infila in area e accorcia il risultato. Inizio di ultimo quarto in cui la squadra di Lucchetto è parsa nettamente in calo rispetto al primo tempo, un raggio di luce arriva dalla tripla di Pierich, ma prontamente Agrigento finalizza un buon contropiede nell’azione successiva. Partita che si appresta ad entrare nei 3 minuti conclusivi, lo scarto tra le due squadre è sempre stato dalla parte degli ospiti, che riescono anche ad allungare ancora sul +10 grazie alla tripla di Williams. Nella Leonis segna solo Sims che accorcia sì le distanze ma che evidentemente non basta. Intanto il pubblico riserva un’ovazione per Pierich, che lascia il campo per l’ultima volta in questa stagione. Il match si conclude con diverse opportunità, per entrambe le squadre, dalla lunetta dei tiri liberi. L’ultimo realizzato da Deloach segna il definitivo 81-86. Sconfitta indolore per l’Eurobasket che, in virtù della vittoria del Latina sulla Virtus Roma, ottiene la salvezza diretta e mantiene la Serie A2 anche per la prossima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *