Volley; Perugia e Civitanova vincono gara tre e si portano in vantaggio nelle semifinali scudetto

Perugia e Civitanova si aggiudicano gara 3 delle semifinali scudetto. Nella partita di sabato 7 aprile, al Palaevangelisti i ragazzi di Lorenzo Bernardi superano Trento con il risultato di 3-2, dopo esser andati sotto due volte. Spinti da un pubblico eccezionale, Atanasijevic e compagni riescono a rimontare il vantaggio conquistato dagli ospiti e a portarsi avanti nella serie. Partita emozionante anche all’Eurosole Forum. Così come a perugia, il pubblico sugli spalti era quello delle grandi occasioni e le due squadre hanno risposto dando spettacolo fino all’ultimo punto, alla fine la spunta Civitanova con un 21-19 al Tie-Break e si porta sul 2-1 nella serie. 

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – DIATEC TRENTINO 3-2 (25-27, 25-13, 21-25, 25-17, 15-13)

 La partita si gioca punto a punto fin dalle prime battute. Oltre ad una piccola fuga iniziale da parte della Diatec, portatasi sul risultato di 3-8, il proseguo del primo set è infatti all’insegna dell’equilibrio. Sul finire della prima frazione si gusterà un antipasto di quell’emozione che accompagnerà tutto il resto della partita. Le due squadre si trovano in parità sul risultato di 22-22. Poi i padroni di casa non riescono a sfruttare il doppio set point sul 24-22. Il servizio a rete di Della Lunga porta il set ai vantaggi. Qui gli ospiti mantengono alta la concentrazione e, con l’ace di Filippo Lanza, la Diatec si porta sul 25-27.  

Nella seconda frazione gli uomini di Bernardi sono assoluti padroni del gioco. Atanasijevic sfonda il muro trentino e realizza l’ace della definitiva fuga per Perugia, che si trova avanti per 16-8. Trento non riesce ad accorciare le distanze e i padroni di casa chiudono in scioltezza sul 25-13. Ma la partita è per cuori forti, assolutamente degna di una semifinale Paly-Off. Nel terzo set, i ragazzi di Lorenzetti rimettono la testa avanti. Nelle prime battute nessuna delle due squadre riesce ad imporsi. Poi l’ace di Giannelli porta il punteggio sul 18-21, Perugia non riesce ad agganciare e il break decisivo di Kozamernik manda di nuovo avanti la Diatec (21-25).

A questo punto il pubblico di casa aumenta la spinta del tifo e Perugia risponde. Gli uomini di Bernardi partono determinati in avvio di quarto set e si portano immediatamente sul 4-0. I padroni di casa sono bravi a gestire il vantaggio accumulato e con il risultato di 25-17 portano il match al Tie-Break. Qui la tensione si taglia col coltello, la posta in palio è troppo elevata per sbagliare. Le due squadre giocano punto a punto fino all’ultimo respiro trovandosi in parità sul 11-11, poi Zaytsev fa esplodere il Palaevangelisti, 15-13 il risultato.

 LUBE CIVITANOVA – AZIMUT MODENA 3-2 (27-25, 33-35, 25-16, 22-25, 21-19)

Inizia il match ed è subito punto a punto serrato con Lube e Azimut che trovano il side-out con buona regolarità. Modena prova la fuga prima sul 13-10, e poi sul 17-14, conservando il vantaggio grazie ad un’ottima gestione del cambio-palla. A questo punto prevale il gioco dei padroni di casa che prima riescono a trovare la parità, e poi superano i gialloblu, chiudendo il primo set sul 27-25. Il secondo set è ancora più combattuto di quello precedente, le squadre giocano punto a punto fino alle ultime battute. Il finale è al cardiopalma, con le due compagini che si trovano in parità prima sul 25-25 e poi addirittura sul 30-30. La sterzata decisiva qui la danno gli ospiti, pareggiando i conti con un rocambolesco 33-35. 

Nel terzo parziale invece non sembra esserci storia, qui l’Azimut è letteralmente in balia degli avversari e soffre il parziale iniziale di 5-1, non riuscendo più a rientrare in partita. I campioni d’Italia in carica giocano in scioltezza e mettono sotto i propri avversari, Sokolov nel finale chiude il discorso con due fantastici ace, 25-16 e squadre sul 2-1.

A questo punto basta un set ai padroni di casa per assicurarsi la vittoria, Modena però non ci sta e tira fuori il carattere, riscattando la prestazione sotto tono mostrata nel terzo set. Qui gli ospiti rimontano immediatamente il parziale sfavorevole di 5-3, portando il risultato sul 10-7. Poi riescono a mantenere il vantaggio per tutto il proseguo del parziale, Civitanova prova a farsi sotto trovando la parità sul 19-19, ma gli ospiti rimettono subito la testa avanti aggiudicandosi il set per 25-22. La partita si deciderà a seguito di un Tie-Break a dir poco emozionante, le due squadre giocano punto a punto arrivando a contendersi una serie di vantaggi che sembra infinita. Alla fine la spunta Civitanova 21-19 e manda in visibilio il pubblico dell’Eurosole Forum. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *