Misano World Circuit Marco Simoncelli

L’autodromo di Misano è stato progettato nel 1969 (3.488 mt) ed è sempre stato gestito da soggetti privati. Dopo tre anni dalla sua progettazione si avviò l’attività sportiva. Ai margini della pista, esistevano solo piccoli box aperti e una palazzina utilizzata esclusivamente dai servizi.
All’inizio degli anni ’90 partì un programma di ristrutturazione che a fasi successive ha garantito la disponibilità di un impianto sempre più efficiente.

Dopo la scomparsa a Sepang del popolare ‘Sic’, che proprio a Misano aveva cominciato la sua carriera motociclistica , nel 2012 il circuito ha assunto la nuova denominazione: ‘Misano World Circuit Marco Simoncelli’.

A fine 2014 l’impianto ha aggiunto una nuova proposta per gli appassionati dei motori con l’Arena Flat Track MWC, pista non asfalta tata e ricavata all’interno del tracciato con una lunghezza di oltre 1000 mt. e dedicata all’utilizzo per moto e auto. L’Arena ospita gara nazionali e internazionali ed è sede di allenamento per tanti campo del motomondiale.

A inizio 2015, in concomitanza con la completa riasfaltatura della pista internazionale e la realizzazione di due nuovi raccordi, la pista di MWC ha assunto una fisionomia modulare e il 4226 mt del circuito offrono ora la possibilità di proporre due nuove versioni del circuito per soddisfare ulteriori necessità sportive e commerciali.

Nasce quindi la ‘Brutapela Track’, da 986 mt, posizionata a ridosso della omonima tribuna che scalda il tifo in occasione delle grandi competizioni mondiali. La Brutapela Track occupa la zona del Rio e la variante del Parco con le sue sette curve.

La seconda pista che può essere ricavata è stata denominata ‘3.5 Track’, è lunga 3.211 mt con nove curve. La prerogativa che balza agli occhi è la grande visibilità garantita per chi occupa le tribune del rettilineo e lungo il circuito lungo il curvone e sul prato.

Ora Misano World Circuit propone una ineguagliabile offerta complessiva. Cinque le piste disponibili: le due appena realizzate, l’Arena Flat Track inaugurata ad inizio 2015 e già punto di riferimento per i cultori del Track Racing e degli allenamenti dei grandi campioni delle due ruote, nonché protagonista nel week end di altre gare ufficiali; infine la pista internazionale e la pista prove.

Ma il circuito misanese è sempre al lavoro. In vista del Gran Premio Tim di San Marino e della Rivera di Rimini sono state predisposte due nuove tribune: la Tribuna Misanino, che consente una ottima visibilità su uno dei tratti più spettacolari del Circuito, il cosiddetto “Curvone” e la Tribuna Tramonto, anch’essa a favore del “Curvone” oltre che della curva quercia. Con questi interventi la capienza di Misano Wordl Circuit supera quota 100.000.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *