Calcio: l’Ostiamare batte Anzio con un rotondo 3-0, decisivo Roberti

Tre punti pesantissimi, quelli ottenuti oggi pomeriggio all’Anco Marzio dall’Ostiamare. Tre punti, proprio come i gol siglati da Roberti, che sale a quota 19 in campionato e sembra non abbia alcuna intenzione di fermarsi. La gara di oggi non era per nulla facile sulla carta, sia per le speranze di salvezza nutrite dall’ Anzio e anche perché l’Ostiamare viene da quattro sconfitte consecutive e prestazioni nettamente al di sotto della sufficienza. Al contrario, l’Anzio, come gia detto, é in corsa per la salvezza e, reduce dalla vittoria sul Cassino nella scorsa giornata, ha il morale alle stelle e non ha alcun timore a giocare a viso aperto. Ma il calcio é strano, ed é per questo che lo si ama, a prescindere che si giochi in serie A o in terza categoria.

La cronaca: Gli equilibri si rompono subito, piu precisamente al 7′, quando Roberti, lanciato in verticale, é freddissimo nel battere l’incolpevole Rizzaro di destro. Il primo tempo é dominato dai gabbiani che sfiorano più volte il raddoppio, fino a quando non lo trovano proprio allo scadere del primo tempo, sempre con Roberti, bomber di razza che buca per la terza volta personale in stagione Rizzaro. Le squadre vanno a riposo sul 2-0. Ci si aspetta una risposta dal fanalino di coda Anzio che, contro il Cassino ha dato prova di saper incassare i colpi e reagire quando l’avversario crede di avere la vittoria in tasca. Ma non sempre va cosi, e stavolta la strigliata di mister Ghirotti negli spogliatoi non é bastata per concretizzare i sogni di rimonta. La ripresa é una fotocopia del primo tempo, con l’Ostiamare che attacca e sin da subito trova il gol del definitivo KO con Roberti che, da fuori area disegna una traiettoria di destro che inganna il portiere e lo scavalca. Nessuno squillo da parte dell’Anzio che é già con la testa alla prossima partita con il Tortoli.

Una buona prestazione, insomma, quella dell’Ostiamare che mette fine alla crisi di risultati e riporta i tre punti sul litorale romano, dove mancavano da gennaio. Arriva la primavera e i gabbiani escono dal letargo e cominciano a volare, ma chissà se nelle prossime sei giornate l’inverno con le sue gelide giornate non torni a bussare alla porta di Greco.

Le formazioni;

Ostiamare: Giannini, Calveri, Colantoni, Bellini, Mazzei, Catese, Piro, Ferrari E., Roberti, Attili, Proietti. All. Greco

Anzio: Rizzaro, Costanzo, Landolfi, Silvagni, Funari, Lauri, Ussia, Papa, Regis, Ferrari F., Ricci. All. Ghirotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *