Olimpiadi; Mattarella chiama Malagò; “vi sto seguendo, vi aspetto al Quirinale”

Aveva prefissato l’obbiettivo 10 medaglie, Giovanni Malagò, per queste Olimpiadi invernali 2018, e l’obbiettivo è stato centrato. A giochi non ancora conclusi, la delegazione italiana può essere soddisfatta del lavoro svolto fin qui. Non saremo in cima alla classifica del medagliere, ma qualche soddisfazione, l’edizione Coreana, l’ha saputa regalare.

Proprio in questa direzione il messaggio ricevuto ieri, da Giovanni Malagò, da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella;Vi sto seguendo, vi aspetto al Quirinale“. Il dialogo è continuato con altre parole d’elogio da parte del Presidente “State facendo una grande Olimpiade, grazie anche a nome degli italiani. Sto seguendo le gare, siete l’orgoglio dell’Italia“. Alla conversazione era presente anche Sofia Goggia, neo-campionessa olimpica nello sci alpino, che risponde così; “Presidente, ogni tanto qualcuna l’azzecco anche io. Grazie per l’invito al Quirinale, sarò ancora un po’ impegnata in Coppa del mondo di sci, ma sarò a sua disposizione“.

La spedizione azzurra in Corea del Sud ha dunque raggiunto l’obbiettivo fissato dal Coni prima della cerimonia d’apertura. Le dieci medaglie conquistate hanno saputo riscattare le precedenti due edizioni, nelle quali era arrivato complessivamente un solo oro. Sono tre ,invece, quelli conquistati a Peyongchang quest’anno. Oltre allo storico risultato di Sofia Goggia nella discesa libera (prima atleta italiana a riuscire nell’impresa) le altre due medaglie d’oro portano i nomi di Arianna Fontana nello short track, e Michela Moioli nello snowboard. Due gli argenti conquistati, firmati entrambi Pellegrino sia nello sci fondo sia nella staffetta donne short track. Le restanti cinque medaglie sono tutte di bronzo e sono arrivate grazie a Brignone nello sci alpino, Windisch nel biathlon e nella staffetta mista biathlon, Tumolero nel pattinaggio velocità ed Arianna Fontana nello short track. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *