Rugby; 6 nazioni, l’Italia esce sconfitta ma a testa alta dal match contro l’Inghilterra

Gli azzurri escono sconfitti dal primo match di questo 6 nazioni 2018. All’Olimpico l’Inghilterra si dimostra superiore e batte l’Italia 15-46 (2 mete a 7) gli azzurri salvano comunque la faccia ed escono tutt’altro che ridimensionati. Ottima la gara degli “under 10 caps” Minozzi, Bellini, Boni e Castello

La grinta dei ragazzi di O’Shea non è bastata, non sono bastati neanche i 63.000 dell’Olimpico che hanno scaldato l’atmosfera in questo freddo pomeriggio di febbraio. L’Inghilterra è superiore, ma l’Italia esce a testa altissima dalla gara contro i campioni uscenti. Con una squadra piena di giovani promesse , gli azzurri resistono agli attacchi Inglesi per 60 minuti buoni, poi crollano nel finale e il risultato di gonfia forse ingiustamente. 

La cronaca ; La prima meta arriva dopo tre minuti con un’azione in velocità partita dopo una touche avanzata e finalizzata da Anthony Watson poi Ford sbaglia la trasformazione. Dopo la seconda meta degli inglesi che arriva ancora con Watson, l’Italia riesce a rientrare in partita con un’ottima azione in profondità di Bellini che bloccato, sterza e cambia direzione verso Boni, alla fine è Benvenuti che al ’20 raccoglie l’ultimo passaggio arrivando come un fulmine sulla fascia destra e realizza. Poi è Allan a concretizzarla. Dopo la meta non convalidata a Boni per passaggio in avanti all’inizio della ripresa, sul punteggio di 10-27 arriva la seconda meta azzurra grazie alla realizzazione di Bellini. Allan questa volta però non concretizza. 

Gli azzurri continuano a cercare di costruire gioco ma subiscono la quinta meta con Ford dopo una lunga azione a ridosso della linea italiana. Nel finale la difesa va in affanno e ancora Simmonds realizza la sesta meta. La settima e ultima arriva con Jack Nowell.

Non mi piace mai perdere le partite”, commenta O’Shea in conferenza stampa, ” Oggi sono orgoglioso dei miei ragazzi, resta il rammarico perché abbiamo giocato un’ottima gara. Abbiano visto una squadra con un grande potenziale per il futuro”

Le formazioni

Italia: Minozzi; Benvenuti, Boni (40′ st Castello), Castello (33′ st Hayward), Bellini; Allan (33′ st Canna), Violi (23′ st Gori); Parisse, Giammarioli (5′ st Mbandà), Negri; Budd (21′ st Biagi), Zanni; Ferrari (9′ st Pasquali), Ghiraldini (9′ st Bigi), Lovotti (1′ st Quaglio). All.: O’Shea.

Inghilterra: Brown (21′ st Nowell); Watson, Te’o (20′ st Joseph), Farrell, May; Ford, Youngs (10′ pt Care); Simmonds, Robshaw (27′ st Underhill), Lawes (20′ st Kruis); Itoje, Launchbury; Cole (10′ st Williams), Hartley (10′ st George), Vunipola (33′ st Hepburn). All.: Jones.

Il tabellino 

nel pt 3′ meta Watson (0-5); 11′ meta Watson (0-10); 20′ meta Benvenuti tr Allan (7-10); 26′ meta Farrell tr Farrell (7-17); 39′ cp Allan (10-17); nel st 2′ cp Farrell (10-20); 8′ meta Simmonds tr Farrell (10-27); 18′ meta Bellini; 28′ meta Ford tr Farrell (15-34); meta 35′ Simmonds tr Farrell (15-41); 37′ meta Nowell (15-46).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *