L’Arabia Saudita ci prova con la Russia, ancora

- di Andrew Spannaus -

La recente visita in Russia di un alto rappresentante dell’Arabia Saudita ha dato inizio ad una serie di speculazioni sulla posizione di Mosca verso i tentativi di rimuovere Bashar al-Assad dal potere in Siria. Si parla di potenziali accordi per la fornitura di armamenti, ma è difficile ipotizzare un cambiamento significativo da parte della Russia verso il Medio Oriente a breve termine; piuttosto l’apertura va letta nella chiave delle preoccupazioni saudite per l’accordo con l’Iran in arrivo.

Il 18 giugno il secondo principe ereditario e ministro della Difesa saudita Mohamed ben Salman ha incontrato il Presidente russo Vladimir Putin per due ore. Hanno discusso vari punti su cui le due nazioni sono state finora su posizioni opposte, in modo particolare i prezzi del petrolio e la situazione siriana.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie